BOOK PRESENTATION
PRESENTAZIONE DEL LIBRO
Order by credit card in Euro or US$
using our secure server bank system
Euro Order      US$ Order
 
Italian

Il presente lavoro è strutturato come un itinerario che invita a scoprire uno strumento prendendo come punto di partenza il suo repertorio. Per questo percorso di esplorazione sono state selezionate 40 composizioni che corrispondono a 40 diversi autori (tutti notissimi) che ricoprono un periodo di 40 anni (dal 1960 al nuovo millennio).

Analizzando alcuni passaggi di questi brani si va alla ricerca di "come si scrive" per fisarmonica ma anche - allo stesso tempo - alla ricerca delle possibilità tecniche, foniche ed espressive dello strumento.

L'ambito di ricerca è quello del concertismo colto (dunque di quella che viene chiamata "musica contemporanea") e il modello di fisarmonica studiato è quello con i bassi sciolti (le note singole al manuale sinistro); però, gli aspetti che emergono sono correlabili anche ad altri generi musicali (ad es. il jazz) e ad altri modelli di strumento (quello con bassi standard o persino quello folkloristico), diventando così un saggio da leggere in una prospettiva del tutto trasversale.

Ecco come prendendo spunto da questo tipo di repertorio si riescono a scoprire le 'doti' del mantice e le sue tecniche d'uso, le virtù dei manuali ed i loro "ruoli", le codificazioni del vasto ventaglio di possibilità che la fisarmonica consente nel linguaggio musicale contemporaneo. Il libro è corredato anche di una 'prefazione' che esplora celermente l'aspetto tecnico, costruttivo e storico dello strumento, oltre a due bibliografie (l'una specifica, l'altra generale) che possono rappresentare un valido mezzo di ricerca per quanti vogliano approfondire i temi trattati.

English

The present work is structured like a route that invites the reader to discover the instrument starting with its repertoire. For this journey of exploration, 40 compositions have been selected that correspond to 40 various composers (all of great fame) covering a period of 40 years (from the 1960's to the new millenium). Analysing some passages of these works we will find out "how to write" for the accordion but also - at the same time - to search for the technical, expressive and acoustics possibilities of the instrument.

The research for cultured concert original accordion music (nowadays called "contemporary music"), was for compositions with free bass (single notes on the left hand); but, the aspects that emerge are easy adaptable for other musical types (such as jazz) and other models of the instrument (such as standard bass or folkloristic models). Therefore, this book is useful as a fundamental piece of reading, with this universal perspective.

Taking some ideas from this repertoire, one can discover and appreciate the `endowment' of the bellows and its techniques of useage, the virtues of the accordion and its many "roles", the immense possibilities of the accordion, all on offer to the contemporary composer and the future musical compositions.

This book includes `preface' or 'Introduction' explaining in a preliminary overview, the technical, constructive and historical aspects of the instrument, with two bibliographies (one specific and one general), that can represent a valid way of research for those who want to learn more.

Order by credit card in Euro or US$
using our secure server bank system
Euro Order      US$ Order

Indice
Index Page




CELEBRITY  INTERVIEW
CELEBRITY INTERVIEW WITH PAOLO PICCHIO ON THE OCASSION OF THE PRESENTATION OF HIS BOOK TITLED "LA FISARMONICA DA CONCERTO ED IL SUO REPERTORIO"

INTERVISTA
INTERVISTA A PAOLO PICCHIO IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL SUO LIBRO "LA FISARMONICA DA CONCERTO ED IL SUO REPERTORIO"

Come nasce l'idea di questo libro?
What gave you the idea of starting this book?

Alla base di questo piano di lavoro vi è l'idea di un viaggio attraverso la scrittura per fisarmonica "da concerto". Questa definizione - che si riferisce allo strumento con i bassi sciolti, ovvero con le note singole al manuale sinistro - ha avuto una sua "consacrazione" dopo essere stata utilizzata soprattutto in Francia. Uno dei primi propugnatori ne è stato Alain Abbott (già nel 1972 con il suo saggio "Regards sur l'accordéon de concert") e poi ripresa da lui e da altri in molti altri scritti. Mi piace anche ricordare come Claudio Calista (fisarmonicista pescarese purtroppo prematuramente scomparso) aveva chiamato la sua associazione "Promozione fisarmonica da concerto". Dall'esplorazione della scrittura di 40 grandi compositori di altrettanti brani per fisarmonica sola ne è conseguita anche una esplorazione delle caratteristiche e delle possibilità strumentali.

The basis of this book, is a journey through the compositions for "concert" accordion. This definition refers to the instrument with free bass, (single notes in the left hand). One of the first pioneers in this field has been Alain Abbott - in 1972 - with his work "Regards sur l'accordéon de concert" and then a resumption from himself and many others. We also want to remember Claudius Calista (accordionist from Pescara, who unfortunately died some years ago) had started an association "Accordion Promotion for concert". This exploration of written documentation from 40 great composers and as many works for solo accordion, has allowed a further knowledge of characteristics and instrumental possibilities.

Ma a ben guardare l'indice c'è anche dell'altro …
Is there something else next to the Index?...

Ci sono dei capitoli dedicati alla notazione (delle altezze e delle dinamiche), ci sono delle riflessioni sulle qualità che la fisarmonica vanta come strumento aerofono ma anche come strumento a tastiera, c'è una panoramica sull'idea di virtuosismo che nasce con la letteratura contemporanea e c'è anche un capitolo riservato alle tecniche dei Bassi Standard, dato che i compositori hanno comunque subito il fascino di questo "dispositivo" pur ritenendo i bassi sciolti la prerogativa fondamentale dello strumento "da concerto".

There are some parts dedicated to the notation (of heights and dynamics), there are some reflections upon the qualities of the accordion, known as airphone instrument but also as keyboard instrument, a panoramic upon the idea of virtuosisme which is born with the contemporary literature. There is also a section reserved for the techniques of the Standard Bass, since composers have enjoyed a fascination with this "device" believing that the free bass are the fundamental prerogative of the "concert" instrument.

C'è qualcosa che non va nel libro, o qualcosa di cui non sei soddisfatto?
Is there anything in the book that you are not satisfied with?

Il grande limite è stato nel dover scegliere solo 40 composizioni. Con questi 40 pezzi ne è scaturito un volume di 340 pagine, se ne avessi inseriti di più, chissà che librone pesantissimo … Quindi la cosa dolorosa (e che potrà di certo far nascere qualche polemica) è stata nel dover produrre delle esclusioni. I brani su cui fondare l'analisi sarebbero potuti essere molti di più; per fare degli esempi: "Jeux d'anches" di Magnus Lindberg o "Capriccio" di Gaetano Giani-Luporini o "Aphorismen" di Petr Fiala o "Phonescences" di Patrice Sciortino o "A Dirge: Other Echoes Inhabit the Garden" di Ivar Frounberg, tutti questi, come altri, sarebbero stati ottimi brani da inserire nell'elenco. E per di più (come ho scritto nella postfazione) ogni elenco produce esclusioni, anche un elenco integrativo. Quindi, dato che è impossibile sia accontentare tutti, sia sovraccaricare eccessivamente lo scritto, le scelte fatte hanno portato a questo compromesso.

The great limit has been choosing only 40 compositions. With these 40 pieces we have edited a volume of 340 pages. If I had inserted more works, who knows, what heavy piece of literature would have arisen....  Therefore, the unfortunate thing (that could cause some controversy) was to make exclusions. Some works which could have been analyzed; in order to give some examples: "Jeux d'anches" of Magnus Lindberg or "Capriccio" of Gaetano Giani-Luporini or "Aphorismen" of Petr Vial or "Phonescences" of Patrice Sciortino or "A Dirge: Other Echoes Inhabit the Garden" of Ivar Frounberg.

All these, like others, would have been perfect works to insert in this book. And as I have already written in the postscript, every book of this type produces exclusions, in the interests of an integrating the material/directory. Therefore, since it is impossible to please everybody, or to overload the text with excessive information, the choices made, had to be a compromise.

Ho l'impressione che hai messo molta più cura nel redigere le bibliografie che non la parte storica …
I have the impression that you have put much more effort into documentating bibliographies than in the historical part....

Non si può fare "tutto" ed è sbagliato voler trattare di "tutto". La parte storica serve solo per dare una prospettiva al lettore, nulla più. Questo non vuole essere assolutamente un libro di storia della fisarmonica. La bibliografia è invece uno strumento di ricerca e, come tale, ho cercato di farlo essere il più completo possibile affinché possa essere da stimolo per compiere ulteriori ricerche e scrivere nuovi materiali sulla fisarmonica. Al nostro strumento serve anche un incremento della ricerca musicologica (e non solo storica), sia nell'ambito colto quanto in quello folk, jazz e quant'altro.

One cannot make "everything" ...it is a mistake wanting to deal with "everything". The historical part only serves to supply a perspective to a reader - nothing more. This book is not meant to be an accordion history book. The bibliography instead is an instrument of research and as such, I have tried to make it as complete as possible, to become a stimulus, for further research and future publications. Our instrument also needs an increment of the musicological research (and not only historical), in the high level cultured music, the same as for folk, jazz and all the other music styles.

Pensi di scrivere altri libri?
Do you have plans for writing other books?

Ho già iniziato la stesura di un altro testo, sempre catalogabile nella saggistica. Spero comunque che, prima possibile, ci possano essere le condizioni per pubblicare la traduzione (almeno in inglese) di questo libro.

I have already started with another text, always as part of a study book. Before that though, I hope, I will have the possibility to translate and publish this volume in English language.

Perché hai scelto di fare la presentazione ufficiale del libro sul nostro sito www.accordions.com ?
What made you choose to make the official presentation of your book on our web-site www.accordions.com?

Pur essendo attratto dall'idea di fare una presentazione tradizionale (foto, autorità, ecc…) a Castelfidardo (Patria mondiale della fisarmonica) ho comunque visto in questo un limite. La mia città ha, ed avrà, un ruolo di punto di riferimento del mondo della fisarmonica, e questo nessuno lo mette in dubbio. Però, con i nuovi mezzi dell'informatica, la comunità mondiale che si interessa del nostro strumento è sempre meno una comunità connessa "fisicamente" e sempre più una comunità on-line. Con questa scelta ho voluto dare un segnale. Poi questo libro è interessantissimo da leggere anche per un compositore o per uno strumentista che vuole iniziare un'attività cameristica con la fisarmonica. Non è detto che solo i cultori e gli appassionati del nostro strumento ne possano essere i fruitori. Quindi ringrazio calorosamente "Accordions worldwide" per lo spazio che viene concesso a me e al mio libro.

.... Of course I must say, that I was attracted to make the traditional presentation with photos, musical authorities etc. in my hometown Castelfidardo, (the native hometown of the accordion). However, I have realised the limit of doing this. My city has, and will always have an important role and reference within the world of the accoridon - there is no doubt about that.

But, with new developments and importance of computer technology, the world-wide community that is interested in our instrument is less and less a "physical" community and more and more, an community on-line. With this choice of presentation, I would like to give a signal.

This book is most interesting to read for composers but also for musicians wanting to start concert activity with the accordion. Enthusiasts, composers, professional performers and teachers of our instrument, can all take advantage of this book and what it presents.

Therefore I would like to thank "Accordions Worldwide" for giving me the space and opportunity to present my book to a worldwide accordion community.



Order by credit card in Euro or US$
using our secure server bank system
Euro Order      US$ Order

CV information


Site constructed and hosted by : Accordions Worldwide at www.accordions.com.
Copyright Accordions Worldwide. All rights reserved